lunedì 22 maggio 2017

L'ultima parola



L'ULTIMA PAROLA
Nei primi anni '50 il senatore statunitense Joseph McCarthy mise su una vera e propria "caccia alle streghe" alla ricerca di simpatizzanti delle ideologie comuniste. Parte delle indagini si concentrò a Hollywood dove lavoravano molti europei di sinistra, emigrati in USA a causa dell'oppressione nazista. Charlie Chaplin e Elmer Bernstein sono solo alcuni dei grandi nomi dello spettacolo a essere indagati in questo periodo. Un'altro fu lo sceneggiatore di Dalton Trumbo, protagonista del film che vedremo questa sera. Negli anni '40 era uno degli sceneggiatori di punta di Holllywood, con film quali Kitty Foyle, ragazza innamorata (1940) di Sam WoodMissione segreta (1944) di Mervyn LeRoy e Il sole spunta domani (1945) di Roy Rowland. Dopo il maccartismo continuò la carriera all'estero sotto falso nome, vincendo negli anni '50 ben due Oscar con film quali Vacanze romane (1953) di William Wyler e La più grande corrida (1956) di Irving RapperTrumbo è stato anche lo sceneggiatore di Exodus di Otto Preminger e di Spartacus di Stanley Kubrick. Come regista ha firmato nel 1971 il film E Johnny prese il fucile. L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo è invece diretto da Jay Roach, regista noto soprattutto per le saghe comiche di Austin Powers e Ti presento i miei. Nel cast Bryan Cranston (l'indimenticabile Walter White di Breaking Bad), Michael StuhlbargDiane Lane e Helen Mirren.

PROGRAMMAZIONE IMPERIESE
Cinema Centrale: vedi programma
Cinema Imperia sala 1: vedi programma
Cinema Imperia sala 2: vedi programma
Cinema Dianese: vedi programma


Buon cinema,
Marco Frassinelli

lunedì 15 maggio 2017

Neruda, Film Caravan



NERUDA
Completiamo questa sera il ciclo dedicato al cinema di Pablo Larrain. Dopo Il club, il regista cileno ci racconta in Neruda alcuni aspetti della vita del famoso poeta. In occasione del film verrà realizzato un piccolo flash mob, in cui ciascuno dei soci è invitato a portare una copia dei libri di Nerura (per chi non ne avesse, alcune copie saranno disponibili in loco) per manifestare la volontà di una rapida apertura della biblioteca comunale.
FILM CARAVAN 2017
Per alcuni anni si è svolta nella nostra zona questa manifestazione. L'anno scorso per motivi di budget non si è potuta svolgere.
Quest'anno film caravan tornerà e per raccogliere fondi ha creato un finanziamento partecipativo, per chi è interessato a contribuire qui di seguito trovate questo link:

PROGRAMMAZIONE IMPERIESE
Cinema Centrale: vedi programma
Cinema Imperia sala 1: vedi programma
Cinema Imperia sala 2: vedi programma
Cinema Dianese: vedi programma


Buon cinema,
Marco Frassinelli

lunedì 8 maggio 2017

Il gabinetto del dottor Caligari



IL GABINETTO DEL DOTTOR CALIGARI
Eccoci, siamo tornati. Tra Pasqua e Pasquetta, 25 aprile e 1° maggio, sono stati ben tre i lunedì consecutivi senza Cineforum. Ora, però, siamo tornati belli carichi per questo rush finale con ben quattro film prima della conclusione della Stagione. E non ricominciamo con un film "qualunque", ma con uno dei classici della storia del cinema. Secondo e ultimo film della nostra retrospettiva su capolavori di registi tedeschi (il primo era stato Vogliamo vivere), il film di questa sera è, infatti, Il gabinetto del dottor Caligari. Produzione tedesca del 1920, è uno dei più celebri film muti della storia del cinema, vero e proprio manifesto del cinema espressionista tedesco. Guardando le scenografia del film non si può non pensare a Ernst Ludwig Kirchner e in qualche modo proseguiremo una retrospettiva portata avanti di stagione in stagione su questo cinema, dato che negli ultimi anni abbiamo proiettato sia Nosferatu il vampiro di Murnau che Metropolis di Lang. Potrebbe essere interessante proseguire anche in qualche altra stagione, magari inserendo nei prossimi anni Il Golem di Wegener o addirittura la trilogia dedicata a Il dottor Mabuse ancora di Lang. Tornando a Il gabinetto del dottor Caligari, la regia è di Robert Wiene, tedesco di origini ebraiche (morì infatti a Parigi, dove si trasferì quando i tedeschi presero il potere in Germania). Dopo il Gabinetto, diresse numerosi altri film, grandi produzioni come Genuine (1920), Raskolnikow (1923, da Delitto e castigo), I.N.R.I. (1923), senza però mai eguagliare il successo del suo capolavoro.

PROGRAMMAZIONE IMPERIESE
Cinema Centrale: vedi programma
Cinema Imperia sala 1: vedi programma
Cinema Imperia sala 2: vedi programma
Cinema Dianese: vedi programma


Buon cinema,
Marco Frassinelli

lunedì 10 aprile 2017

Remember


REMEMBER
Tra Pasquetta, il ponte del 25 aprile e il 1° maggio, dopo Remember il Cineforum si prenderà una pausa di ben tre settimane. Riprenderemo la stagione l'8 maggio. Remember è la seconda pellicola sul tema dell'Olocausto che vedremo quest'anno, dopo Il figlio di Saul proiettato in occasione della giornata della Memoria. Ed è proprio sulla "memoria" che Remember si concentra. Il protagonista è un anziano ebreo affetto da demenza senile che viene convinto da un suo amico a lasciare l'ospizio per mettersi sulle tracce del nazista responsabile dell'uccisione delle loro famiglie ad Auschwitz. Il regista del film è Atom Egoyan, autore di pellicole quali Il dolce domaniArarat - Il monte dell'ArcaIl viaggio di Felicia. Straordinario il cast: Christopher Plummer (BeginnersThe Last Station), Martin Landau (Tucker - Un uomo e il suo sognoEd Wood), Bruno Ganz (Il cielo sopra BerlinoLa caduta).

PROGRAMMAZIONE IMPERIESE
Cinema Centrale: vedi programma
Cinema Imperia sala 1: vedi programma
Cinema Imperia sala 2: vedi programma
Cinema Dianese: vedi programma


Buon cinema,
Marco Frassinelli

lunedì 3 aprile 2017

Io, Daniel Blake



IO, DANIEL BLAKE
Ci sono registi che il Cineforum Imperia ha praticamente adottato, proiettandone tutti o quasi i film realizzati. Uno di questi è il regista inglese Ken Loach, noto per l'impegno sociale a favore delle classi più deboli. Jimmy's Hall - Una storia d'amore e libertàSweet SixteenPaul, Mick e gli altri, per citare giusto i primi titoli che mi vengono in mentre tra quelli visti nelle nostre stagioni. Giunto e superato le 80 primavere, Loach non ha perso il suo smalto e con Io, Daniel Blake si è portato a casa la sua seconda Palma d'Oro del Festival di Cannes (la prima era stata grazie a Il vento che accarezza l'erba). Ma soprattutto è ancora capace di appassionare il pubblico se pensiamo che questo film ha vinto il Premi del Pubblico sia a Locarno che a San Sebastian. La storia è quella di un carpentiere rimasto senza lavoro per motivi di saluta e che ora necessiterebbe di una qualche tipo di assistenza, ma dovrà scontrarsi con la burocrazia.

PROGRAMMAZIONE IMPERIESE
Cinema Centrale: vedi programma
Cinema Imperia sala 1: vedi programma
Cinema Imperia sala 2: vedi programma
Cinema Dianese: vedi programma


Buon cinema,
Marco Frassinelli